Il barba Teto e il barba Toni - I Graffiti di Agordo Paese del Graffito

Agordo Paese del Graffito

Graffito 14– Il barba Teto e il barba Toni

Autori: Dunio Piccolin e classi 5^ Scuola Primaria di Agordo

 

UBICAZIONE: Frazione Toccol – Casa Chissalè-Paganin

MISURE: 14,28 m² (m 6,80 x m 2,10)

NOTE TECNICHE: graffito eseguito con tre strati sovrapposti di malte colorate; realizzato in 6 “giornate” (10-11, 14-17 marzo 2016).  

 

DESCRIZIONE

Il soggetto del graffito è ispirato alle figure del “barba” Teto (Silvestro Paganin 1894-1978) e del “barba” Toni (Antonio Paganin 1894-1969), nonni degli attuali proprietari dell’immobile predisposto per l’opera a graffito. 

I due “barbe” erano cugini e abitavano a Toccol, nella stessa casa. Nelle ultime fasi della loro vita, era possibile osservarli, di sovente, seduti su una panchina e riparati dal sole grazie a una vecchia vite.

Il piccolo borgo era animato dal loro bestiame, alcune mucche e un cavallo. La piazzetta, inoltre, era spesso frequentata dai bambini della frazione che si riunivano per giocare con le biglie, col pallone, per tirare sassi con la fionda o per saltare su e giù dal carro pieno di fieno.

Agordo, cuore e capoluogo dell’Agordino, dal 2010 è diventato “Paese del Graffito

Si possono ammirare tutti i graffiti passeggiando tra le vie del bel borgo di “Le Ville” e lungo il corso del torrente Campregana, e sono facilmente individuabili grazie alla “mappa” creata da Dunio e aggiornata ogni anno.

agordo paese del graffito
Agordo Paese del Graffito Mappa 2019

Per restare aggiornati e avere altre informazioni su Agordo Paese del Graffito visitate la pagina Facebook

lascia il tuo commento