Nani il pompier - I Graffiti di Agordo Paese del Graffito

Graffito 17– Nani il pompier

Autore: Dunio Piccolin e classi 5^ Scuola Primaria di Agordo

 

UBICAZIONE: Frazione Toccol – Casa Pongan

MISURE: 16 m² (m 4,00 x m 4,00)

NOTE TECNICHE: graffito eseguito con tre strati sovrapposti di malte colorate; realizzato in 7 “giornate” (28-31 marzo, 3,4,5 aprile 2017). 

 

DESCRIZIONE

Il soggetto del graffito è un omaggio alla figura di Giovanni Da Ronch, conosciuto come “Nani Pompier”.

Il vigile scelto Da Ronch Giovanni, come descritto nel foglio di congedo rilasciato a Roma il 5 novembre 1962, ha servito nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco dal 4-9-1925 al 14-6-1957 con ardimento e fede; testimonianza firmata dal ministro incaricato al rilascio dell’attestato.

Da Ronch prestò il suo servizio quasi interamente ad Agordo ad eccezione di tre anni al quale prestò il suo operato a Milano durante la Seconda Guerra Mondiale, dove la manodopera dovuta ai danni dei continui bombardamenti della città era indispensabile.

Nel periodo del suo sevizio, essendo tra l’altro unico dipendente della zona incaricato dal Ministero Italiano, e dovendo essere reperibile al servizio 24 ore su 24, soggiornava al pianterreno del Municipio Comunale in una stanza improvvisata a dormitorio dove era allestita con una semplice “branda”.

La famiglia di Da Ronch, una moglie e tre figlie, soggiornavano invece nella vecchia casa nella frazione di Toccol, dove lo stesso Da Ronch si recava di rado a dormire.

Negli anni del suo operato, che comprendeva quasi tutto il territorio agordino, ad eccezione della zona di Livinallongo, ad aiutarlo nei soccorsi più difficili furono i vari gruppi dei Vigili del Fuoco volontari, e Da Ronch aveva in genere la funzione di coordinare le operazioni di intervento ed era il “portatore” e il responsabile dell’unico veicolo dotato di autobotte per l’acqua, delle pompe, delle scale e del necessario per i soccorsi.

Agordo, cuore e capoluogo dell’Agordino, dal 2010 è diventato “Paese del Graffito

Si possono ammirare tutti i graffiti passeggiando tra le vie del bel borgo di “Le Ville” e lungo il corso del torrente Campregana, e sono facilmente individuabili grazie alla “mappa” creata da Dunio e aggiornata ogni anno.

agordo paese del graffito
Agordo Paese del Graffito Mappa 2019

Per restare aggiornati e avere altre informazioni su

Agordo Paese del Graffito  visitate la pagina di Facebook ->  https://www.facebook.com/AgordoPaesedelGraffito  !

 

Scoprite tutti gli altri itinerari e luoghi più beli dell’Agordino  qui :  Itinerari e Luoghi da scoprire tra le Dolomiti Agordine

lascia il tuo commento